Nobile di Montepulciano 2016

Tratto dal Report Vino Nobile di Montepulciano 2016

Come in altre zone della Toscana anche a Montepulciano l’annata 2016 si è presentata con un potenziale molto interessante da sviluppare. Maturità di frutto e tannini non dissociata dalla freschezza è il carattere ricorrente in molti vini anche se occorre sottolineare come al momento attuale convivano interpretazioni e visioni contrapposte del modello stilistico da adottare per il Vino Nobile. Da un lato continuano ad essere presenti vini di tendenza estrattiva realizzati prevalentemente con il blend di uve previsto dal disciplinare, dall’altro sta emergendo sempre più ampiamente un’idea stilistica fondata sulla dominante sangiovese e l’affermazione di vini derivanti da cru specifici. Un percorso, quest’ultimo, non proprio in discesa ma che sta concedendo riscontri molto interessanti sul piano della riconoscibilità e dell’identità territoriale.

….seguendo l’ordine alfabetico delle aziende i primi vini da segnalare sono quelli prodotti dalla cantina Bindella, presente in degustazione con il Nobile Bindella 2016 e la selezione I Quadri. Il primo rivela…..

Commenta