Novembre 2016 – Alto Adige Sauvignon

DATA DI ASSAGGIO DENOMINAZIONE TIPO NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Castel Ringberg 2015 ELENA WALCH Vino pulito, corretto, equilibrato, poco espressivo sul piano aromatico e di medio carattere sul palato. € 19,00 – bt 15.000  83
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Karneid 2015 FRANZ GOJER – GLÖGGLHOF Il varietale non è certo nascosto ma non sconfina nel vegetale o nelle configurazioni più caricaturali del vitigno; è preciso, diretto, con un fondo sapido ben pronunciato e un’acidità sottile ed “elastica”. € 13,50 – BT 4.000  91
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Kinesis 2015 BARON DI PAULI Il varietale è ben riconoscibile, molto netto ma di discreta maturità; in bocca è lineare, continuo, piacevole, non complesso ma abbastanza persistente.  87
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Kofl 2015 CANTINA DI CORTACCIA-KURTATSCH E’ un Sauvignon dal timbro vegetale piuttosto marcato; ha freschezza e contrasto, con un finale leggermente amarognolo. € 13,60 – bt 22.000 82
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Mock 2015 CANTINA DI BOLZANO Spiccatamente vegetale, è lineare, piacevole, ben fatto, di media personalità. € 19,00 – BT 40.000 83
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC  Prail  2015 COLTERENZIO-SCHRECKBICHL Sensazioni floreali, di buccia di pesche e leggerissimi toni vegetali e balsamici nei profumi; sapore fresco, dritto, preciso. Non è vino particolarmente complesso ma che cerca più la profondità che il volume. € 13,50 – bt 42.000  88
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Rottensteiner 2015 ROTTENSTEINER Ben fatto, piacevole, di buon succo e facile beva. E un vino semplice ma realizzato con cura. € 11,50 – BT 10.000  85
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Saxum 2015 PFITSCHER Il naso propone sentori di frutti maturi, di erbe aromatiche, di sambuco; in bocca è bello tonico, alimentato da una corrente di freschezza balsamica più che dall’acidità. Il finale è un po’ stretto e verticale, ma di lunga gittata. Un Sauvignon elegante, ben disegnato. € 14,50 – BT 10.000  90
Ottobre 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Stern 2015 ERSTE & NEUE Il naso è intenso con note varietali in chiara evidenza, fior di sambuco e vegetalità non aggressiva; è più convincente in bocca dove si propone con ritmo e profilo slanciato, ha una certa presa sul palato e un finale incisivo anche se non particolarmente lungo. € 13,00 – BT 45.000  88
Ottobre 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Castel Giovanelli 2014 CANTINA DI CALDARO-KALTERN Intenso nel colore e nei profumi, è molto ben espresso aromaticamente con un’articolazione interessante e sentori che spaziano dalla pesca gialla ai fiori di sambuco, con sottofondo speziato; in bocca è succoso, continuo, lungo. Non ha il cambio di passo delle annate migliori ma si fa sempre valere. € 24,50 – BT 2.500 90
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Lafoa  2014 COLTERENZIO-SCHRECKBICHL Il varietale non è molto in evidenza e i profumi sono ancora poco espansivi; in bocca ha polpa, tensione, reattività e una forte salinità a caratterizzarlo. Il finale, dal fondo minerale, è di media lunghezza. € 25,30 – BT 42.000 89
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Puntay 2014 ERSTE & NEUE Ben fatto, poco originale, lo stile è convenzionale, lineare nello sviluppo. € 18,40 – BT 6.000 83
Luglio 2016 Alto Adige Terlano Sauvignon DOC Tannenberg 2014 MANINCOR Un vino eseguito, come di consueto, in modo impeccabile. Ha un carattere aromatico che oscilla tra il floreale e il vegetale, seguito da un sapore che fa della tensione sapida e della continuità il suo punto di forza. Il finale è intenso, coerente, di buona lunghezza. € 19,00 – BT 13.500 89
Luglio 2016 Alto Adige Sauvignon DOC Voglar 2014 PETER DIPOLI Il Voglar è sicuramente uno dei più conosciuti e affermati Sauvignon del nostro paese e non c’è niente di sorprendente, quindi, nel riconoscergli una qualità elevata; nonostante questa premessa, devo però ammettere di essere stato impressionato dalla singolare personalità di questo 2014. Al naso ricorda quasi più un riesling che un sauvignon, è agile, leggero, freschissimo, eppure privo di qualsiasi connotazione vegetale: agrumi, fiori di pesco, un cenno di idrocarburi, compongono un quadro insolito e insieme attraente. Il finale è molto lungo e dissetante, la beva è contagiosa e la bottiglia, a tavola, finisce troppo presto. € 22,00 – BT 25.000 96

Novembre 2016 – I vini di AR.PE.PE

DATA DI ASSAGGIO DENOMINAZIONE TIPO NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Ottobre 2016 Rosso di Valtellina DOC Arpepe 2014 AR.PE.PE Tutto in freschezza e ariosità, ha una beva contagiosa, profumi di stampo fruttato e floreale ed è sorretto da un’acidità viva e mai aggressiva. 88
Ottobre 2016 Valtellina Superiore DOCG Riserva Grumello Rocca de Piro 2011 AR.PE.PE Il colore è quasi evanescente ma ti sorprende poi per la grinta che esibisce. Non attendetevi i soliti frutti o fiori al naso, perché odora di sangue, di ruggine, di ferro; è arcigno anche in bocca, un po’ crudo, ruvido, privo di smancerie. Da riprovare assolutamente tra un po’ di tempo. 89
Ottobre 2016 Valtellina Superiore DOCG Riserva Inferno Fiamme Antiche 2011 AR.PE.PE Appare evoluto al primo impatto, i profumi segnalano note di sottobosco, tabacco, violette; il sapore è contrastato al punto giusto, il frutto è ancora presente e acquista succosità con l’evoluzione. Il finale non è particolarmente lungo ma ravvivato da una gradevole acidità. 90
Ottobre 2016 Valtellina Superiore DOCG Riserva Sassella Stella Retica 2011 AR.PE.PE E’ immediatamente attraente, basta avvicinarlo al naso e si sovrappongono analogie e incroci tra il nebbiolo d’altura e il pinot nero: rose e ancora rose, rosa canina e lamponi. E’ molto elegante, di purissima seta è il suo tocco sul palato, eppure ha polpa, lunghezza e tensione. Difficile resistere alla tentazione di berlo. 96
Ottobre 2016 Valtellina Superiore DOCG Riserva Grumello Buon Consiglio 2007 AR.PE.PE Il colore è piuttosto evoluto e i profumi segnalano una forte componente liquiriziosa e balsamica; in bocca è denso, saporito, contrastato, con un gran carattere da nebbiolo di montagna e un finale di fiori, vera mineralità e anche qualche tannino ancora recalcitrante da addomesticare. 93
Ottobre 2016 Valtellina Superiore DOCG Riserva Sassella Vigna Regina 2007 AR.PE.PE Ha due soli, piccoli limiti: è così mansueto e suadente sul palato che un pizzico di contrasto in più lo avrei desiderato e poi il finale è “soltanto” lungo, non profondissimo e interminabile, come talvolta capita con i vini di Arpepe. Per il resto è vino di estrema finezza e soavità, con profumi complessi che vedono prevalere i sentori di rose appassite e di confetture di ciliegie. 95

Novembre 2016 – Vernaccia di San Gimignano Riserva

DATA DI ASSAGGIO DENOMINAZIONE TIPO NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Guicciardini Strozzi 2014 GUICCIARDINI STROZZI I profumi mantengono un’apprezzabile rispondenza con la tipologia anche se affiora qualche sentore di confetture meno convincente; in bocca è sostenuto dall’acidità e dalla sapidità che consentono uno sviluppo tonico, di buona continuità. 87
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG  Riserva La Lastra 2014 LA LASTRA Le problematiche caratteristiche del millesimo 2014 hanno pesato decisamente sull’espressività della Riserva de La Lastra, in grado solitamente di fornire prestazioni eccellenti. E’ un vino ben eseguito e curato, come d’abitudine, ma anche piuttosto statico, in debito di tensione e di capacità di rilancio. 83
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG  Riserva Mormoraia 2014 MORMORAIA Di buona polpa e apprezzabile freschezza, si avvale di una struttura consistente ben supportata dal rovere e di un buon allungo finale; la tipicità non è in particolare risalto, la chiusura risente di qualche sentore vanigliato di troppo ma, nel complesso, è ben riuscito in rapporto alle difficoltà dell’annata.  86
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Ori 2014 IL PALAGIONE Poco espressivo al naso, sentori di mandorla, manca di slancio e di energia naturale ma è ben fatto e bilanciato nel sapore. 84
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva L’Albereta 2013 IL COLOMBAIO DI SANTA CHIARA Il timbro aromatico – orzo, torba, un lieve fondo mielato – riconduce in modo rassicurante ai caratteri classici della Vernaccia; il sapore è tonico, succoso, assai ben calibrato e ritmato sul palato, con un finale coerentemente lungo e arioso. Nel giro di pochi anni è diventata una delle etichette più affidabili della denominazione.  91
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva San Benedetto 2013 SAN BENEDETTO A dispetto di un approccio aromatico reso incerto da sentori ossidativi, reagisce con inattesa determinazione sul palato, mostrando pienezza e vitalità. Sorprendente.  86
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Sanice 2013 CESANI Orzo, pane grigliato, agrumi su sfondo affumicato si alternano alle prime olfazioni; in bocca il sapore è condotto da un’acidità sottile e continua che scandisce i ritmi e dona slancio. Ricca, profonda, in “movimento”, è una Vernaccia con i fiocchi. 92
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva I Mocali 2012 VAGNONI Seppure in possesso di una struttura ricca e piena, subisce il carattere di un’annata calda e secca che ha accentuato, con la complicità del rovere di affinamento, la prevalenza delle sensazioni dolci. Non appassionerà gli amanti dei vini freschi e nervosi.  83
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG  Riserva Mareterra 2012 CASA LUCII Floreale nei profumi, presenta una struttura integra, di buona robustezza. Si disunisce leggermente nel finale ma conserva una pregevole freschezza.  86
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Panizzi 2012 PANIZZI Riconoscibile per i toni affumicati dei profumi, è intenso, saporito, carnoso, con un impatto del rovere non invasivo anche se avvertibile. 88
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Teruzzi & Puthod 2011 TERUZZI & PUTHOD Intenso, maturo ma non certo cadente, ha sapore ed energia. Il finale possiede una scia lievemente tannica e il carattere è un filo rustico ma pienamente credibile come Vernaccia: un passaggio stilistico significativo per i vini della “Teruzzi”, solitamente molto precisi e poco caratteriali. 85

Ottobre 2016 – Vernaccia di San Gimignano, le Selezioni

DATA DI ASSAGGIO DENOMINAZIONE TIPO NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Alata 2014 RAMPA DI FUGNANO Piuttosto maturo nell’evoluzione, è pulito, ben fatto, equilibrato, di medio carattere. 84
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Campo della Pieve  2014 IL COLOMBAIO DI SANTA CHIARA Presenta immediatamente qualche eccesso di co2 ma, in compenso, risulta molto fresco, pimpante, grintoso, persistente e di bella beva, anche se non presenta la complessità delle migliori annate. 88
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Cesani 2014 CESANI Ha il pregio non secondario di fondere l’equilibrio con il carattere; colpisce soprattutto per l’ingresso fresco e fragrante sul palato, è bella l’acidità e pure la vibrazione che l’accompagna. Il finale è semplice ma coerente. 86
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG  Cusona 1933  2014 GUICCIARDINI STROZZI Una prova decisamente sorprendente (in considerazione di un’annata non facilissima); tonico, reattivo, succoso, dotato di una sapidità molto naturale, di un finale che allunga bene. Una Vernaccia fresca, dai connotati eleganti e definiti, che si stacca perentoriamente dal “gruppo”. 90
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG  Fiore 2014 MONTENIDOLI L’impronta aromatica è classicamente indirizzata su sentori di torba e mandorle con l’aggiunta di note floreali; in bocca rivela una struttura non imponente ma di buona polpa in rapporto all’annata. Il sapore si sviluppa con una progressione continua alimentata da una fresca verve acida. Non è il Fiore dei millesimi più brillanti ma, con la permanenza in bottiglia, sarà ancora in grado di sorprendere positivamente.  90
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG  Ventanni 2014 PALAGETTO Esordisce con profumi insoliti e atipici di erbe aromatiche e confettura di albicocche; l’impatto deciso sul palato è mitigato da una morbidezza quasi languida, fortunatamente vivacizzata nel finale dall’acidità.  84
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Vigna Santa Margherita 2014 PANIZZI Di stile poco tradizionale, è spigliato, vivace, ben fatto. Non molto caratterizzato ma sicuramente piacevole. 85
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Etherea 2013 RUBICINI Maturo, carnoso, intenso, è un po’ statico, non trova né lo slancio né la giusta distensione sul palato. 81
Settembre 2016 Vernaccia di San Gimignano DOCG Carato 2012 MONTENIDOLI Gli aromi non sono in particolare evidenza, affiorano lentamente sensazioni di fiori di ginestra e pannocchie di grano; è in bocca che, come è nello stile di questo vino e della Vernaccia in genere, che manifesta con maggiore piglio la sua personalità senza, peraltro, rinunciare all’equilibrio. E’ un vino sapido, dinamico, incisivo, con un potenziale di longevità ragguardevole.  92
© 2016 ErGentili - build proudly by Stuwebmakers and Wordpress
contact: info@ernestogentili.
Privacy Policy