Marzo 2017 – Anteprime toscane, Brunello di Montalcino 2

BRUNELLO DI MONTALCINO 2012, seconda parte

CAPANNA
sapido e reattivo, acidità viva, ancora un filo scorbutico però il carattere davvero non manca – finale più salino che tannico – da attendere 88

CAPANNE RICCI
fruttato nei profumi, ben eseguito – il finale è fresco anche se un po’ “stretto” e semplificato 85

CAPARZO
di medio carattere ma equilibrato, morbido al tatto, proporzionato, non tradisce il suo stile misurato 86

CAPRILI
potente, caldo ma non scomposto, morbido, saporito, incisivo – associa un carattere grintoso a un buon equilibrio, con finale in crescendo 91

CASANUOVA DELLE CERBAIE
l’impatto è positivo, tonico ed energico, ma il finale si ferma rapidamente 83

CASISANO – TOMMASI
Approccio gradevole, sciolto e immediato – chiude compresso con qualche tratto evoluto in rilievo 84

CASTELLO DI VELONA
docile, largo, prevalgono toni dolciastri – non spiacevole ma di scarso carattere 81

CASTIGLION DEL BOSCO
di media personalità ma disegnato con precisione e senso delle proporzioni 85

CAVA D’ONICE
pulito, integro, tonico – finale coerente, fresco e piacevole 88

CENTOLANI – Friggiali
personalità e complessità medie, è ben fatto, gradevole, senza sussulti ma anche senza flessioni 85

DONATELLA CINELLI COLOMBINI
prevalgono i toni fenolici su quelli fruttati – in qualche tratto si mostra rigido ma trasmette un positivo e promettente senso di naturalezza 85

CITILLE DI SOPRA
sulla difensiva, emerge timidamente con il respiro giusto ma non trova la progressione 84

COL D’ORCIA
freschezza e vitalità apprezzabili, lo sviluppo è ordinato ma la chiusura è semplice 85

COL DI LAMO
il carattere non spicca, si avverte l’alcol nell’insieme di una composizione misurata e gradevole 85

COLLELCETO
compatto, generoso, di buona densità a centro bocca con tannini ancora un po’ rigidi ma apprezzabilmente freschi 86

COLLEMATTONI
forse esagera con la potenza d’impatto, ma è il suo carattere – un po’ monocorde ma spinge con energia e decisione con chiusura sapida – non banale, da attendere 89

CORDELLA
ancora molto contratto, tannini, acidità e rovere in conflitto, da riprovare più avanti 81

CORTE DEI VENTI
ricco ma insieme fresco, preciso e ordinato, si muove bene ma nel finale ha esaurito le energie 87

CORTE PAVONE
non brilla per la finezza dei dettagli ma possiede un frutto succoso, ricco e integro, di bella naturalezza espressiva 88

CROCE DI MEZZO
docile, pacato, equilibrato, di buona beva e medio temperamento 85

CUPANO
maturo, intenso, continuo, bilanciato – il senso diffuso di dolcezza è ben contrastato dalla freschezza finale 89

Febbraio 2017 – I migliori vini bianchi del mese

Alto Adige Bianco DOC Muri Gries 2014 MURI GRIES
profumi tenui ma nitidi di stampo floreale – è fresco, slanciato, elegante e in progressione continua – bella beva e chiusura coerentemente lunga 90

Etna Bianco DOC Gamma 2015 Federico CURTAZ
estrema, invitante purezza olfattiva, il carattere è floreale, agrumato, minerale – l’equilibrio tra calore e freschezza è quasi perfetto, in questa fase giovanile prevale di poco, e per fortuna, la terra (sale e acidità) sul sole (alcol e zuccheri), ma si apprezza in particolare la tensione gustativa elastica e flessuosa – il finale è lungo, complesso – un esordio scoppiettante per un vino di grande prospettiva 94

Falerio Pecorino DOC Onirocep 2015 PANTALEONE
invitante apertura olfattiva su note di agrumi e fiori di campo – sapore intenso, deciso nella presa sul palato, teso, sapido e, nello stesso tempo, fresco, flessuoso, elastico nello sviluppo – un bianco che non tradisce mai 92

Vernaccia di San Gimignano DOCG Campo della Pieve 2015 IL COLOMBAIO DI SANTA CHIARA
intenso, saporito, reattivo, profondo, ricco di contrappunti e contrasti acidi e sapidi che ne rilanciano ritmicamente il sapore  92-93

Vernaccia di San Gimignano DOCG Casanuova 2015 FONTALEONI
aromi lenti ad aprirsi su note delicate di iris, ginestra, frutta bianca – sapore croccante e ben equilibrato, finale fresco, espansivo, intenso  90-91

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva La Lastra 2015 LA LASTRA
frutta bianca, grano, cenere, balsami al naso – ricco e vibrante sul palato, esprime con eleganza e misura il carattere più nobile della tipologia  92

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Sanice 2014 CESANI
torba e agrumi al naso, è teso, vivo, leggero ma elegante nella trama, con un tipico tono affumicato nel finale  90

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Vigna ai Sassi 2014 LE CALCINAIE
sciolto, scattante, dinamico, ha verve e capacità di rilancio – finale intenso, di bella nitidezza  90

Febbraio 2017 – I migliori vini rossi del mese

Chianti Classico DOCG Castello di Monsanto 2015 CASTELLO DI MONSANTO
molto ricco nella dotazione fruttata, è pieno, bilanciato, continuo, reattivo – molto promettente  92

Chianti Classico DOCG Montesecondo 2015 MONTESECONDO
di bello slancio e ariosità, allunga bene, è tonico, elegante, dalla dolcezza ben diffusa senza effetti stucchevoli, lungo nel finale  92

Chianti Classico DOCG Riserva Le Baroncole 2014 SAN GIUSTO A RENTENNANO (campione da botte)
nitido nei profumi fruttati e floreali alternati a note ferrose e terrose – sapore gustoso, croccante, sapido, complesso e ben caratterizzato nel finale  92

Chianti Classico DOCG Riserva Monte Bernardi 2014 MONTE BERNARDI 
profumi nitidi di frutti rossi – sapore ampio, pieno, corredato da una fresca e spigliata corrente acida, con finale elegante, espansivo, dai tannini ben fusi  92

Rosso di Montalcino DOC Poggio di Sotto 2013 POGGIO DI SOTTO
articolato nei profumi, con sentori di confettura di lamponi, viole, note affumicate – delicatamente e diffusamente dolce sul palato, è ampio, succoso, elegante e fresco nella trama, con tannini morbidi e finale molto lungo 93

Toscana Rosso IGT Cabernet Franc 2013 VIGNAMAGGIO
profumi varietali di pepe e peperone, ma anche di iris e cannella – palato soffice, elegante, con tannini fitti dal tatto cremoso – finale lungo e arioso, di media intensità 92

Toscana Rosso IGT Mix 36 2013 MARCHESI MAZZEI
ottenuto da un blend (mix) di numerose varietà autoctone, riesce, con l’annata 2013, a centrare l’obiettivo di una definizione stilistica fino ad oggi non del tutto percepita – è slanciato, arioso, associa la dolce maturità del frutto con la freschezza – il finale è di forte sapidità con l’aggiunta di qualche rilievo boisé 92

Vino Nobile di Montepulciano DOCG Dei 2013 DEI
concilia felicemente carattere e finezza – il timbro del sangiovese è ben avvertibile, è fresco, sapido, elegante nello sviluppo, deciso nella presa sul palato, lungo nel finale – una prova autorevole 92

Vino Nobile di Montepulciano DOCG I Quadri 2013 BINDELLA
necessita della giusta ossigenazione per trovare l’assetto giusto ed esprimersi al meglio – è vino elegante e stilizzato, lungo, slanciato, gioca le sue carte migliori nel finale dove evidenzia freschezza, ariosità e complessità 93

Marzo 2017 – Anteprime toscane, Brunello di Montalcino 1

BRUNELLO DI MONTALCINO 2012, prima parte

ARGIANO
ben fatto, equilibrato, preciso, non brilla per carattere ma si avvale di una sapidità gradevole 86

ARMILLA
arcigno, spigoloso, un po’ vuoto a centro bocca anche se più che corretto 82

BANFI – Castello Banfi
ordinato preciso, ben fatto, scorrevole, piacevole, finale fresco – non complesso ma convincente 87

BARBI
sulla difensiva, ancora indietro nello sviluppo, poco rilassato e in attesa di assestarsi al meglio – il carattere, tuttavia, non manca 85

BARICCI
sapido, succoso, intenso, scorrevole senza essere leggero – continuo, fresco ed elegante in un finale scandito dalla dolcezza dei tannini 92

BELLARIA
pulito aromaticamente, di buona consistenza a centro bocca ma bloccato sul tannino nel finale 82

BELPOGGIO
di medio carattere ma ben calibrato, lineare, piacevole, di apprezzabile freschezza 86

BONACCHI
profumi corretti ma in debito di carattere sul palato, corto nel finale 82

BOTTEGA
di media polpa con tannino disordinato a giro per la bocca ma apprezzabile per la freschezza finale 84

TENUTA BRUNELLI
piuttosto giovanile al primo impatto, sia nel colore (rosso rubino vivo) sia nei profumi (lamponi e ciliegie) – palato fragrante, diretto, non complesso ma piacevole 86

TENUTA BUON TEMPO
rigido, severo, di tendenza dolce all’ingresso in bocca ma piuttosto tannico in chiusura 83

CAMIGLIANO
di buon equilibrio e freschezza, possiede il giusto contrasto anche se non riesce a innescare il cambio di marcia – un Brunello comunque riuscito, di ampia dignità 86

CAMPOGIOVANNI
impatto convincente, sul frutto, piacevole e saporito – esprime un buon contrasto e un finale nitido ma privo dello stacco adeguato 87

CANALICCHIO DI SOPRA
pulito, preciso, compatto, roccioso e tonico – non è ancora bilanciatissimo (una quota di tannino deve essere smaltita) ma ha carattere, sapidità, buona lunghezza finale – ottimo 90

CANTINA DI MONTALCINO
tecnicamente ben fatto, pulito e ordinato ma lo sviluppo sul palato è impacciato da una presenza tannica che al momento appare fuori registro 82

© 2016 ErGentili - build proudly by Stuwebmakers and Wordpress
contact: info@ernestogentili.
Privacy Policy