SELEZIONE 2022/23: RIECINE

Nelle recensioni risalenti allo scorso anno avevo sottolineato che nell’ammirevole sequenza di grandi vini che Riecine è in grado di proporre sistematicamente (e quest’anno anche di più..), mi lasciava interdetto la prova buona ma non altrettanto lusinghiera del Riecine di Riecine, ovvero uno dei rossi più ambiziosi dell’azienda di Gaiole. Ecco, debbo proprio dire che certe volte me le cerco e immancabilmente gli assaggi di quest’anno mi hanno smentito, con un Riecine di Riecine dell’annata 2019 semplicemente stre-pi-to-so. Un autentico inno al Sangiovese.
Le note relative al resto degli assaggi, ricchi come accennato di riscontri eccellenti, sono riservate come sempre agli abbonati.

SELEZIONE VINI 2022/23: ISTINE

Ogni anno il confronto tra i vari cru di Chianti Classico di Istine è fonte di ispirazione in quanto mai del tutto prevedibile, ma non tanto in funzione dell’ipotetica gerarchia qualitativa, ma perché l’espressione della personalità di ogni vigneto, in linea con le caratteristiche del Sangiovese, risente fortemente della diversità degli andamenti stagionali.
In questa tornata di assaggi ho provato l’annata 2020 – millesimo che promette di essere scoppiettante con l’uscita delle tipologie più ambiziose – e ho ripetuto il test a distanza di un paio di mesi con una sostanziale conferma delle prime impressioni. Facendola corta, il Vigna Cavarchione – una costante nel tempo – si è rivelato immediatamente come il più completo e articolato, lungo e intenso dei vini aziendali. Più leggero, sottile ma tenacemente “sospeso”, così “purissimo e freschissimo” da assomigliare allo slogan pubblicitario di una famosa acqua minerale, è il profilo unico, originale, difficilmente dimenticabile del Vigna Istine.
Ecco, allora, che si fa largo il dubbio se dare più valore al giudizio razionale che indica senza incertezze nel primo cru il prescelto o farsi coinvolgere e trascinare dalla personalità del secondo, il cui solo ricordo ha effetti rinfrescanti.

Alle note di degustazione, riservate agli abbonati, l’ardua sentenza.

SELEZIONE 2022/23: POGGERINO

L’assaggio dei vini di Poggerino concede sempre poco spazio alle banalità e riflette con rigorosità, ovvero senza “aggiustamenti”, i caratteri specifici di ogni annata, dando per scontato il rispetto per vitigno e territorio che è da sempre uno dei tratti distintivi dell’azienda di Piero e Benedetta Lanza.
Sottolineo invece il valore dell’annata perché la cura scrupolosa del lavoro di vigna ha consentito a Poggerino di superare handicap naturali come l’altitudine dei vigneti, creando i presupposti per ottenere riscontri sorprendenti (e qualcosa in più) addirittura nelle annate più fredde, come ha dimostrato ad esempio nel millesimo 2014 – passato alla storia per la sua “estate autunnale” – con una Riserva Bugialla al vertice dell’intero ranking regionale.
La degustazione di quest’anno conferma quanto già sapevamo e propone la convincente novità del.. (N)Uovo – non è un gioco di parole e non mi sto incartando – ovvero del Chianti Classico 2019 affinato in una vasca di cemento a forma di uovo della capacità di 650 litri.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione.

SELEZIONE 2022/23: VILLA CERNA e VILLA ROSA

Villa Cerna e Villa Rosa, raccolte in unico marchio che fa capo alla famiglia Cecchi, hanno fornito in questa tornata di assaggi riscontri a dir poco sorprendenti, evidenziando un cambio di marcia, soprattutto sul piano stilistico, particolarmente incisivo. I vini provati, seppur divisi tra le due proprietà disposte su due collocazioni ben diverse del territorio del comune di Castellina in Chianti e in rappresentanza di annate altrettanto diverse – dal 2017 al 2020 – hanno mostrato nel complesso una convincente espressività con il carattere del Sangiovese al centro delle attenzioni. Freschezza, tensione e, non di rado, eleganza sono termini che risaltano con frequenza nelle descrizioni e fanno presagire un futuro promettente.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione.

© 2016 ErGentili - build proudly by Stuwebmakers and Wordpress
contact: info@ernestogentili.
Privacy Policy