VINO DEL GIORNO: Lessona 2015 La Prevostura

I vini delle denominazioni di Lessona, Boca, Ghemme e Gattinara sono recensiti nell’ultimo Report pubblicato ieri, a completamento delle degustazioni dei vini dell’Alto Piemonte, svoltesi lo scorso 30 di marzo. Le difformità stilistiche e interpretative tra un produttore e l’altro sono ancora piuttosto marcate ma il territorio nord-piemontese, nel suo complesso, continua a suscitare un’attenzione e un interesse assolutamente giustificati dall’alto potenziale qualitativo messo in mostra e ancora non del tutto espresso.

Dopo aver già dedicato alle DOC Fara e Boca uno spazio in questa rubrica, ho pensato di dare risalto, nella vetrina odierna, ad un Lessona. E vado sul sicuro se “copio e incollo”, dal Report sopra indicato, le seguenti note:

Lessona Doc La Prevostura 2015

trasparente ma vivo nel colore, realizzato con “mano” attenta, è elegante, sfumato, fresco, con finale sapido di buona lunghezza. Un vino di compiuta maturità stilistica.

VINO DEL GIORNO: Fara Barton 2015 Boniperti

Fara DOC Barton 2015 BONIPERTI

La doc Fara è nata cinquant’anni fa ed ha mantenuto, in tutto questo tempo, una tale riservatezza da finire con l’essere quasi dimenticata. Se continua però a proporre vini come il Barton di Boniperti, dubito che possa continuare a restare ai margini dell’interesse di appassionati e operatori.

Ottenuto da un uvaggio composto dal 70% di nebbiolo e 30 di vespolina (ma quanto ci sta bene la vespolina con il nebbiolo..) il Barton mi ha suscitato, nel corso degli assaggi di “Taste Alto Piemonte”, le seguenti impressioni:

trasparente nel colore, floreale, delicatamente fruttato, nonché speziato nei profumi, è fresco, arioso, elegante e soffice nella trama tannica, moderato nell’apporto alcolico (13°), esente da inutili orpelli boisé, intenso, continuo e pure lungo nel finale. Decisamente eccellente.