SELEZIONE VINI 2021: PIEVE di SANTO STEFANO

Un’aria (anzi dovrei dire un Vento) nuova soffia tra le Colline Lucchesi e arriva da Pieve di Santo Stefano. I vini che ho avuto occasione di assaggiare non si sono limitati a esercizi di formale correttezza ma sono stati in grado di lasciare il segno nel rispetto dei caratteri di un territorio che, rispetto al resto della Toscana, ha in dote naturale la misura e l’equilibrio ed è incline a dispensare più finezza che potenza generando vini più aggraziati che aggressivi. Coerentemente, nei rossi della “Pieve” l’energia è ben presente ma distribuita quasi con discrezione, senza effetti fragorosi, in profondità. Un aspetto particolarmente evidente nel Vento dell’Ovest 2018, un cabernet franc che farà ancora parlare di sé.

I VINI di COLLE DI BORDOCHEO

 

È piuttosto insolito che tra due vini bianchi, due rossi e un rosato, sia proprio quest’ultimo a farsi preferire e, tanto per non essere frainteso, non per demeriti degli altri che sono vini dal profilo semplice ma ben curato.

Infatti, continuando a seguire un ordine di merito qualitativo, in cima alla lista dei vini di Colle di Bordocheo, azienda delle Colline Lucchesi, c’è il Sestilia, rosato ottenuto da un classico uvaggio di sangiovese e canaiolo, preciso nei profumi e piacevolmente fragrante sul palato.

Segue per gli abbonati…

Miscellanea Vini Rossi, prima parte – Marzo 2018

 

Ancora un gruppo “misto”, tutto toscano, dove spicca l’eccellente prova de Il Corzano 2013 (ma anche il 2014 non è niente male..). Il resto dei vini segnalati merita comunque attenzione, con una nota di rilievo per l’ottimo Ludovico Sardini.

 

Chianti DOCG Verbo 2015 CANTINA DELLE COLLINE PISANE
Poco espansivo ma pulito al naso, è un po’ magro e molto semplice ma corretto sul palato.  – 81

Chianti DOCG Vinciano 2016 FATTORIA CALAPPIANO
Il frutto è integro, con netti sentori di ciliegie al naso; il sapore è diretto, fragrante, semplice ma decisamente piacevole.  – 85

Colline Lucchesi Rosso DOC Ludovico Sardini 2013 PIEVE SANTO STEFANO
Leggermente evoluto nel colore e nei profumi dal fondo terziario, cuoio e tabacco, è sorprendentemente fresco sul palato, con un tatto cremoso, molto morbido, elegante, di buon allungo finale.  – 89

Colline Lucchesi Rosso DOC Villa Sardini 2015 PIEVE SANTO STEFANO
Profumi di spezie, frutti neri e lievi cenni vegetali; sapore morbido, soffice, composto, di media lunghezza e carattere.  – 86

Toscana Rosso IGP Pensiero 2014 CANTINA DELLE COLLINE PISANE
Intenso nei profumi dai risvolti leggermente vegetali; bocca gradevole, saporita, un po’ ruvida in chiusura.  – 83

Toscana Rosso IGT Il Corzano 2013 CORZANO E PATERNO
Floreale e speziato al naso, è intenso, deciso e non di meno elegante nel tratto gustativo, con tannini fini e finale lungo, caratterizzato da una forte scia sapida/minerale.  – 94

Toscana Rosso IGT Il Corzano 2014 CORZANO E PATERNO
Leggero nel colore, ha profumi di ribes e violette combinati con una beva sciolta, dinamica, elegante di media profondità.  – 89

Toscana Rosso IGT Loto 2015 VILLA SANTO STEFANO
Intenso, compatto, concentrato, un po’ statico, di stile convenzionale, tannico in chiusura.  – 84

Toscana Rosso IGT Pali Alti 2014 CANTINA DELLE COLLINE PISANE
Nitido nei profumi dal fondo floreale, è dotato di corpo medio e di buon equilibrio complessivo, con finale piacevolmente fresco.  – 85