Category: Vini Dolci

Vin Santo Occhio di Pernice, Badia a Coltibuono

Vin Santo del Chianti Classico DOC Occhio di Pernice 2007 BADIA A COLTIBUONO Variopinto, articolato, discusso o discutibile, incompreso o incomprensibile, il mondo del Vin Santo toscano è, tuttavia, vivo e vegeto anche se gli intenti e gli stili adottati seguono più le traiettorie tracciate dalle singole aziende che non l’idea condivisa di una tipologia …

Continue reading

V. d. G.: Vin Santo del Chianti Collefresco di Poggiotondo

Vin Santo del Chianti Collefresco 2010 POGGIOTONDO Dal vocabolario Treccani: Segreto– notizia che si rivela ad altri in via del tutto riservata… Nella retroetichetta del Collefresco è riportato il segreto della sua formula produttiva: vigneti trentennali, lungo appassimento, pigiatura soffice a febbraio inoltrato e cinque anni di caratello. Ma che segreto è se si spiattella tutto a …

Continue reading

Bordeaux Primeurs 2017, piccola appendice di Bianchi e Sauternes – Maggio 2018

  Controllando gli appunti bordolesi sono emersi alcuni assaggi che non avevo ancora pubblicato per un totale di cinque vini, tre bianchi e due liquorosi. Tre di essi (un Sauternes e due bianchi secchi) sono prodotti da Château Suduiraut che, come Petit Village e Pichon Baron, fa parte delle proprietà di Axa Millésimes, gli altri due …

Continue reading

I Migliori Vini del Mese – Aprile 2018

  Il consueto riepilogo dei migliori vini del mese è in questa occasione monopolizzato, con l’eccezione dei primi due vini in lista, dagli assaggi dei primeurs bordolesi, la cui pubblicazione sarà ultimata nei prossimi giorni.   ROCCAPESTA – Morellino di Scansano Riserva Calestaia 2013 Pulito nei profumi a prevalenza fruttata, è arioso, fresco, dinamico, continuo …

Continue reading

Bordeaux Primeurs 2017: Sauternes e Barsac, seconda parte – Aprile 2018

  Nel secondo gruppo dei Sauternes 2017 si distingue con netto margine la prova di Clos Haut-Peyraguey. Per il resto si confermano le impressioni complessive di un millesimo ricco ma non sproporzionato, dalla dolcezza raramente stucchevole.   CHÂTEAU LAMOTHE-GUIGNARD 17 ettari – 90% semillon, 5% sauvignon, 5% muscadelle Faceva parte in passato di un’unica proprietà …

Continue reading