I Migliori Vini del Mese – Marzo 2018

 

Le recensioni di questo mese sono state monopolizzate dalle anteprime toscane, tra Brunello di Montalcino e, in misura minore, Vernaccia di San Gimignano. Ma un piccolo margine per altri vini, sia bianchi che rossi, è rimasto con riscontri qualitativi non proprio – non è un gioco di parole – marginali. Nomi famosi e produttori di primo pelo si alternano ai vertici, lasciando l’impressione di un’enologia nostrana dinamica come non mai.

 

Vini Bianchi

Etna Bianco DOC Gamma 2016 Federico CURTAZ
Fiori bianchi, agrumi, cenere affiorano ritmicamente al naso; in bocca l’acidità è quasi sferzante ma non aggressiva, il tratto è poi leggero, apparentemente delicato ma in grado di rilanciare con forza in un finale lungo dal fondo freschissimo, minerale, complesso  – 93

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore DOC Bucci 2016 BUCCI
Profumi di fiori di ginestra, camomilla, agrumi, che si alternano con i giusti ritmi al naso; in bocca è fresco, succoso, sapido, dotato di un equilibrio ammirevole e di una bevibilità straordinaria.  – 92

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva I Mocali 2015 VAGNONI
Probabilmente la migliore versione de I Mocali di sempre, precisa e ampia nei profumi di camomilla, fiori di ginestra, spezie, possiede un sapore dal tatto cremoso, continuo, equilibrato e molto lungo nel finale.  – 92/95

Toscana Bianco IGT Toccatté 2016 LE SPIGHE
Profumi di fiori e cenere, è intenso, ben modulato nello sviluppo, articolato nella tessitura, lungo e minerale nel finale. Un Fiano in purezza dal carattere prorompente che ha trovato in Maremma un ambiente congeniale.  – 91

Vernaccia di San Gimignano DOCG Campo della Pieve 2016 IL COLOMBAIO DI SANTA CHIARA
Non pienamente giudicabile in questa fase sul piano aromatico, si apre però sul palato con un impatto perentorio, vibrante, molto articolato; l’allungo finale è altrettanto incisivo e le premesse per un’edizione di rilievo per il “Campo” ci sono tutte.  – 90/93

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva La Lastra 2016 LA LASTRA
Ben definita nei profumi di fiori bianchi, agrumi, mandorle, esibisce un equilibrio eccellente su una base strutturale compatta e distribuita con ordine ed eleganza; complessa e saporita, è una Vernaccia forse non tipicissima ma di livello assoluto. E può salire ancora.. – 90/93

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Vigna ai Sassi 2015 TENUTA LE CALCINAIE
Ricca, succosa, intensa, presenta qualche aspetto più maturo legato all’annata ma il passo è notevole e il finale energico.  – 90/93

Vernaccia di San Gimignano DOCG Vigna Santa Margherita 2016 PANIZZI
Quasi certamente la migliore Vigna Santa Margherita di sempre, affrancata da quelle note dolci di rovere che la banalizzavano esprime slancio, freschezza e integrità aromatica inseriti in disegno armonico e godibile.  – 90/93

Colli di Luni Vermentino DOC Pianacce 2016 GIACOMELLI
Profumi di frutti tropicali e agrumi espressi con nitidezza; il sapore è equilibrato, denso, continuo, elegante nello sviluppo, lungo e fresco nel finale  – 90

 

 

Vini Rossi

Toscana Rosso IGT Il Corzano 2013 CORZANO E PATERNO
Floreale e speziato al naso, è intenso, deciso e non di meno elegante nel tratto gustativo, con tannini fini e finale lungo, caratterizzato da una forte scia sapida/minerale.  – 94

Toscana Syrah IGT Bellosguardo 2015 PODERE BELLOSGUARDO
Profumi precisi ed eleganti di stampo varietale con spiccate note floreali e speziate; in bocca si sviluppa con progressione e senso delle proporzioni, soffice al tatto, dinamico e lungo nel finale dove evidenzia carattere e originalità.  – 93

Amarone della Valpolicella Classico DOCG Moròpio 2012 ANTOLINI
Originale nei profumi di frutti neri accompagnati da un elegante côté floreale; in bocca è ricco ma non vistoso, misurato nei toni, saporito e contrastato, dotato di una freschezza sorprendente e inusuale per un Amarone. Eccellente.  – 92

Montepulciano d’Abruzzo DOC Tonì 2013 CATALDI MADONNA
Ricco e variegato sul piano aromatico con sentori ematici, di lamponi, spezie, anice, fiori secchi; in bocca è bilanciato, elegante nella trama, docile sul piano tannico.  –92

Cannonau di Sardegna Classico DOC Riserva Dule 2014 GABBAS
Speziato, floreale, agrumato, è fine, articolato, elegante nella trama, agile nell’espansione, di buona lunghezza finale.  – 91

Maremma Toscana Rosso DOC Grenache Oltreconfine 2015 BRUNI
Intenso e aperto nei profumi dal profilo fruttato e decisamente speziato; in bocca è avvolgente, continuo, lungo con un tannino presente nel finale.  –91

Toscana Rosso IGT Rabuschio 2015 PODERE BELLOSGUARDO
Ha un carattere quasi “nordico” (l’azienda si trova in Casentino) nei profumi con note di spezie, felci, erbe aromatiche e lamponi; in bocca è fresco, reattivo, dotato di una pregevole tensione gustativa e di un carattere territoriale legato con maggiore evidenza alla presenza di sangiovese. Uvaggio di sangiovese con una quota minore di cabernet sauvignon e un pizzico di pinot nero.  – 91

Dall’Amarone al Lambrusco, rossi a ruota libera – Marzo 2018

 

Ci vuole poco a capire che questa è una raccolta di assaggi sparsi, vista l’estrema diversità tra una tipologia e l’altra, e confesso di non aver mai scritto insieme di Amarone e Lambrusco.. Tuttavia, tra Antolini e Villa di Corlo, passando per il sempre ottimo (anche in annate precarie come la 2014) Gabbas, c’è davvero del buon bere.

 

 

Amarone della Valpolicella Classico DOCG Moròpio 2012 ANTOLINI
Originale nei profumi di frutti neri accompagnati da un elegante côté floreale; in bocca è ricco ma non vistoso, misurato nei toni, saporito e contrastato, dotato di una freschezza sorprendente e inusuale per un Amarone. Eccellente.  – 92

Amarone della Valpolicella Classico DOCG Tommasi 2013 TOMMASI
Sentori di marmellata di more, chiodi di garofano, cenni balsamici; il sapore è caldo, generoso, equilibrato, più fresco e asciutto in chiusura.  – 87

Cannonau di Sardegna Classico DOC Arbòre 2014 GABBAS
Molto speziato al naso, ha struttura consistente, un po’ tannica nel finale.  – 87

Cannonau di Sardegna Classico DOC Riserva Dule 2014 GABBAS
Speziato, floreale, agrumato, è fine, articolato, elegante nella trama, agile nell’espansione, di buona lunghezza finale.  – 91

Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC Frizzante Secco Corleto 2016 VILLA DI CORLO
Profumi netti di lamponi, fragole e lievi cenni floreali; sapore fresco, intenso, continuo, appena un po’ tannico in chiusura  – 89

Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC Frizzante Secco Villa di Corlo 2016 VILLA DI CORLO
Note di frutti rossi e agrumi al naso; sul palato è fresco, agile, scattante e reattivo, si semplifica nel finale ma è ben riuscito  – 88

Montefalco Sagrantino DOCG Broccatelli Galli 2012 BROCCATELLI GALLI
Pieno, morbido, tecnicamente corretto, è un po’ statico nello sviluppo e leggermente ruvido nel finale.  – 85

Pomino DOC Villa Petrognano 2013 SELVAPIANA
Scuro nel colore, ha profumi di carattere fruttato e sapore intenso ma un po’ semplice, con finale dai contorni boisé.  – 85

San Gimignano Rosso DOC Fantesco 2015 ALESSANDRO TOFANARI
Trasparente nel colore, pulito nei profumi, è un po’ magro e semplice ma anche schietto, agile e di bella beva.  – 86

Novembre 2016 – Cannonau e altro

DATA DI ASSAGGIO DENOMINAZIONE TIPO NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Settembre 2016 Cannonau di Sardegna DOC I Fiori 2015 PALA Pulito ma di scarsa distinzione nei profumi, ha qualche nota dolce in lieve eccesso, gradevole, diretto, di scarso carattere. 80
Settembre 2016 Cannonau di Sardegna DOC Nau 2015 MORA & MEMO Ha profumi di more, mirto, amarene e sapore intenso, maturo, vellutato al tatto; il finale si semplifica, lo stile è convenzionale, tecnicamente molto ben controllato, riuscito nel complesso. 85
Settembre 2016 Isola dei Nuraghi IGT Nau&Co. 2015 MORA & MEMO Scuro e denso nel colore, ricco nel corredo fruttato, è intenso, saporito, gustoso; un lieve eccesso tannico nel finale non ne pregiudica più di tanto l’equilibrio.  87
Luglio 2016 Sicilia IGT Lorlando 2015 ASSULI Ottenuto interamente da uve nero d’Avola, è un vino apprezzabile per il carattere fruttato molto ben esposto, anche la riconoscibilità varietale è evidente, la beva è levigata, succosa, decisamente piacevole e riuscito anche se dal fondo semplice.  87
Settembre 2016 Cannonau di Sardegna DOC Riserva Pala 2014 PALA Il colore è vivace, la beva invitante, è morbido, succoso, sul frutto; manca di complessità ma è ben fatto. 84
Luglio 2016 Castel del Monte Nero di Troia DOC Parco Marano 2014 CECI GIANCARLO Il frutto è dolce e maturo senza scadere in eccessi “marmellatosi”; anche sul palato prevale un diffuso senso di equilibrio, con grado alcolico controllato, è gustoso e decisamente lungo nel finale. 90
Settembre 2016 Isola dei Nuraghi IGT Thesys 2014 PALA Espressivo nei profumi di confetture, è morbido, rotondo, semplice, un po’ seduto ma abbastanza gradevole.  81
Luglio 2016  Cannonau di Sardegna Classico DOC Arbòre 2013 GABBAS Note di frutti scuri, spezie e marmellata di more; è intenso, sapido, energico, ben articolato ma con un tannino recalcitrante che ostacola lo sviluppo sul palato. 88
Luglio 2016  Cannonau di Sardegna Classico DOC Dule 2013 GABBAS Sentori di fiori macerati, confetture, rose e mirto; è intenso, levigato, succoso, elegante nello sviluppo, molto lungo. Un gran bel vino. 92