Dal Syrah al Petit Verdot…Usiglian del Vescovo

Con una gamma produttiva che spazia dal Syrah al Petit Verdot, dal tradizionale Chianti agli uvaggi internazionali, dal Rosato allo Spumante, senza tralasciare il Vin Santo e un bianco a base di chardonnay e viognier, Usiglian del Vescovo è un’azienda molto eclettica e, non di meno, assai affidabile sotto il profilo qualitativo. Se dovessi citare la bottiglia più sorprendente tra quelle assaggiate, la mia scelta ricadrebbe senz’altro sul Chianti Superiore 2015, ma il vino più ambizioso è certamente il MilleEottantatre, ricavato da uve petit verdot in purezza. L’annata 2013 mi è sembrata in effetti particolarmente riuscita e le note di assaggio pubblicate in “Ratings”, nella rispettiva Scheda Aziendale, lo stanno a  confermare:

di colore molto scuro e brillante, presenta profumi articolati su note di mirtilli, liquirizia, cioccolato bianco; in bocca è fresco, continuo, dinamico, lungo, un filo tannico in chiusura ma di ottime prospettive”.

 

Marzo 2017 – Rossi DOCG, Serie 7

DENOMINAZIONE NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Chianti DOCG Governo all’uso toscano 2013 MELINI fruttato, diretto, fragrante, stretto nel finale da tannini e acidità – semplice ma gradevole 83
Chianti DOCG Riserva Puro 2013 LAVACCHIO intenso, corposo, compatto – il carattere è medio ma la materia prima è buona, con finale di apprezzabile freschezza 85
Chianti Superiore DOCG Usiglian del Vescovo 2013 USIGLIAN DEL VESCOVO piuttosto tannico ma anche robusto e dotato di un frutto integro e fresco 84
Chianti Colli Aretini DOCG Mannucci Droandi 2014 MANNUCCI DROANDI l’annata è stata molto difficile e le attese sono, conseguentemente, modeste, il vino è, tuttavia, corretto, pulito, ben fatto 82
Chianti Colli Fiorentini DOCG San Michele a Torri 2015 SAN MICHELE A TORRI scontroso, anche un po’ ruvido e poco accomodante, è sicuramente migliorabile sul piano dell’equilibrio ma non si può certo dire che manca di carattere 83
Chianti Rufina DOCG Ludié 2009 LAVACCHIO curiosamente distinto da profumi insoliti e contraddittori di confetture, pepe e tratti vegetali – in bocca continua a conciliare i toni più freschi con i più maturi per un insieme piacevole 86
Chianti Rufina DOCG Riserva Cedro 2011 LAVACCHIO intenso nel colore, mostra tratti di surmaturità nei profumi – la struttura è robusta ma un po’ statica nello sviluppo 82
Chianti Rufina DOCG Riserva Travignoli 2013 TRAVIGNOLI note di confetture al naso, sapore ordinato e lineare, piacevole nel complesso anche se un po’ corto nel finale 84

Febbraio 2017 – Rossi DOCG – Serie 2

DENOMINAZIONE NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Chianti Classico DOCG I Bastioni 2013 COLLAZZI indubbiamente centrato, è intenso e vitale, energico senza eccessi, tende a inoltrarsi in profondità senza allargarsi inutilmente  87
Chianti Classico DOCG Monte Maggio 2010 MONTEMAGGIO la freschezza innanzitutto, sembra essere il suo motto – qualche scoria tannica a centro bocca superata con slancio – finale dal respiro ampio  88
Chianti Classico DOCG RBB 1961 2012 CANTINA SOC. COLLINE DEL CHIANTI E DI GEGGIANO frutto maturo e pulito -in scioltezza, ha slancio e freschezza, è vivo, scattante, intenso e continuo – non complesso ma di sorprendente bevibilità  89
Chianti Colli Fiorentini DOCG Lanciola 2013 LANCIOLA pulito, ben fatto – pochi profumi ma buon contrasto – ha poco slancio ma non è un vino impacciato  82
Chianti Superiore DOCG Casalini 2014 FIBBIANO fruttato, fresco, agile, riconoscibile come Chianti, di buona tenuta sul palato  83
Vino Nobile di Montepulciano DOCG Dei 2013 DEI concilia felicemente carattere e finezza – il timbro del sangiovese è ben avvertibile, è fresco, sapido, elegante nello sviluppo, deciso nella presa sul palato, lungo nel finale – una prova autorevole 92
Vino Nobile di Montepulciano DOCG I Quadri 2013 BINDELLA necessita della giusta ossigenazione per trovare l’assetto giusto ed esprimersi al meglio – è vino elegante e stilizzato, lungo, slanciato, gioca le sue carte migliori nel finale dove evidenzia freschezza, ariosità e complessità  93
Vino Nobile di Montepulciano DOCG Riserva Bossona 2011 DEI ricco, intenso, di bella polpa e continuità – energico e persistente, leggermente alcolico e boisé  89
Vino Nobile di Montepulciano DOCG Riserva Carpineto 2012 CARPINETO intenso e maturo, mostra qualche punta di dolcezza e una presenza un po’ insistente del rovere ma possiede una spinta energica e una struttura consistente  85