VINO DEL GIORNO: Boca Vigna Cristiana

Boca Doc Vigna Cristiana 2010 PODERE AI VALLONI

Ho già recensito il Vigna Cristiana 2010 un paio di anni fa con una valutazione decisamente favorevole ma condizionata dalla presenza di difformità tra le varie bottiglie assaggiate. Ho avuto occasione di provarlo nuovamente durante l’eccellente cena di gala della manifestazione “Taste Alto Piemonte”, svoltasi a Novara nello scorso fine settimana (e sulla quale è in via di preparazione un servizio consultabile prossimamente da parte degli abbonati).
Più che assaggiarlo, per dire la verità, l’ho proprio bevuto. Un test non proprio professionale ma, tutto sommato, non meno attendibile visto che un bicchiere tirava l’altro e, dopo un’intera giornata di assaggi, la voglia di bere vino tende generalmente ad esaurirsi. E a distanza di due anni il giudizio su questo Boca dall’uvaggio tradizionale (70% di nebbiolo, 20 di vespolina e 10 per cento di uva rara) ne esce sicuramente rafforzato, confermando alcune delle caratteristiche già notate (profumo aperto e invitante dal carattere agrumato e floreale – sapore continuo, elegante, molto slanciato..) con l’aggiunta di un frutto ancora fragrante e di un senso di freschezza e complessità che il tempo ha saputo far emergere compiutamente.

Maggio 2017 – Alto Piemonte, Lessona e Boca

 

DENOMINAZIONE NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Lessona DOC La Prevostura 2013 LA PREVOSTURA di colore leggero e brillante, dai profumi floreale e agrumati, è arioso, molto fresco e saporito, reattivo e sapido – possiede misura e carattere 91
Lessona DOC Riserva Massimo Clerico 2011 CLERICO MASSIMO bel colore brillante, in apparenza semplice ma ben fatto, dal tatto gentile e scorrevole, aperto, dotato di apprezzabile allungo 87
Lessona DOC Tanzo 2010 CASSINA PIETRO note di mandarini e cedro risaltano nei profumi, rilancia con continuità senza affondare il morso tannico sul palato – il finale è meno coinvolgente del previsto ma il taglio stilistico è elegante e centrato 89
Lessona DOC Riserva La Badina 2010 LA BADINA pulito e ben impostato, mostra un tannino poco socievole e ruvido a tratti anche se non manca di grinta 84
Lessona DOC Omaggio a Quintino Sella 2009 SELLA ha forse l’attenuante di una bottiglia non perfetta (la prima era tappo sparato): non nitidissimo al naso ma di buon impatto sul palato dove scorre e si amplifica – nel finale si irrigidisce nuovamente lasciando una scia tannica poco convincente 85
Boca DOC Il Rosso delle Donne 2012 CANTINE DEL CASTELLO – CONTI diretto, preciso, scattante sul palato – presenta ancora qualche scoria tannica a centro bocca che con il tempo dovrebbe risolversi e permettere una crescita ulteriore 88
Boca DOC Barbaglia 2012 BARBAGLIA SERGIO invitante sul piano aromatico, dai nitidi sentori di cedro e lamponi freschi – il disegno stilistico è definito, lineare, ordinato e, anche se non sembra un’annata in grado di offrire la profondità dei millesimi più riusciti, è ben equilibrato e molto piacevole 89
Boca DOC CD 2012 CARLONE DAVIDE il colore è intenso, non tipicissimo forse, ma la tessitura tannica è convincente e il frutto presente e succoso – non complesso ma molto giovanile e piacevole 87
Boca DOC Garona 2011 PODERI GARONA piuttosto evoluto nel colore, conferma al naso, note di fiori secchi, e sul palato, dove il tannino tende alla secchezza, le stesse impressioni evolutive – la chiusura è un po’ rugosa ma non priva di carattere 81
Boca DOC Vigna Cristiana 2010 PODERE AI VALLONI profumo aperto e invitante dal carattere agrumato e floreale – sapore continuo, elegante, molto slanciato, anche se leggermente frenato da una scia di secchezza finale – assaggiate due bottiglie decisamente diverse tra loro: queste note sono riferite a quella “sana” 91