I Migliori Vini del Mese – Marzo 2018

 

Le recensioni di questo mese sono state monopolizzate dalle anteprime toscane, tra Brunello di Montalcino e, in misura minore, Vernaccia di San Gimignano. Ma un piccolo margine per altri vini, sia bianchi che rossi, è rimasto con riscontri qualitativi non proprio – non è un gioco di parole – marginali. Nomi famosi e produttori di primo pelo si alternano ai vertici, lasciando l’impressione di un’enologia nostrana dinamica come non mai.

 

Vini Bianchi

Etna Bianco DOC Gamma 2016 Federico CURTAZ
Fiori bianchi, agrumi, cenere affiorano ritmicamente al naso; in bocca l’acidità è quasi sferzante ma non aggressiva, il tratto è poi leggero, apparentemente delicato ma in grado di rilanciare con forza in un finale lungo dal fondo freschissimo, minerale, complesso  – 93

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore DOC Bucci 2016 BUCCI
Profumi di fiori di ginestra, camomilla, agrumi, che si alternano con i giusti ritmi al naso; in bocca è fresco, succoso, sapido, dotato di un equilibrio ammirevole e di una bevibilità straordinaria.  – 92

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva I Mocali 2015 VAGNONI
Probabilmente la migliore versione de I Mocali di sempre, precisa e ampia nei profumi di camomilla, fiori di ginestra, spezie, possiede un sapore dal tatto cremoso, continuo, equilibrato e molto lungo nel finale.  – 92/95

Toscana Bianco IGT Toccatté 2016 LE SPIGHE
Profumi di fiori e cenere, è intenso, ben modulato nello sviluppo, articolato nella tessitura, lungo e minerale nel finale. Un Fiano in purezza dal carattere prorompente che ha trovato in Maremma un ambiente congeniale.  – 91

Vernaccia di San Gimignano DOCG Campo della Pieve 2016 IL COLOMBAIO DI SANTA CHIARA
Non pienamente giudicabile in questa fase sul piano aromatico, si apre però sul palato con un impatto perentorio, vibrante, molto articolato; l’allungo finale è altrettanto incisivo e le premesse per un’edizione di rilievo per il “Campo” ci sono tutte.  – 90/93

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva La Lastra 2016 LA LASTRA
Ben definita nei profumi di fiori bianchi, agrumi, mandorle, esibisce un equilibrio eccellente su una base strutturale compatta e distribuita con ordine ed eleganza; complessa e saporita, è una Vernaccia forse non tipicissima ma di livello assoluto. E può salire ancora.. – 90/93

Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva Vigna ai Sassi 2015 TENUTA LE CALCINAIE
Ricca, succosa, intensa, presenta qualche aspetto più maturo legato all’annata ma il passo è notevole e il finale energico.  – 90/93

Vernaccia di San Gimignano DOCG Vigna Santa Margherita 2016 PANIZZI
Quasi certamente la migliore Vigna Santa Margherita di sempre, affrancata da quelle note dolci di rovere che la banalizzavano esprime slancio, freschezza e integrità aromatica inseriti in disegno armonico e godibile.  – 90/93

Colli di Luni Vermentino DOC Pianacce 2016 GIACOMELLI
Profumi di frutti tropicali e agrumi espressi con nitidezza; il sapore è equilibrato, denso, continuo, elegante nello sviluppo, lungo e fresco nel finale  – 90

 

 

Vini Rossi

Toscana Rosso IGT Il Corzano 2013 CORZANO E PATERNO
Floreale e speziato al naso, è intenso, deciso e non di meno elegante nel tratto gustativo, con tannini fini e finale lungo, caratterizzato da una forte scia sapida/minerale.  – 94

Toscana Syrah IGT Bellosguardo 2015 PODERE BELLOSGUARDO
Profumi precisi ed eleganti di stampo varietale con spiccate note floreali e speziate; in bocca si sviluppa con progressione e senso delle proporzioni, soffice al tatto, dinamico e lungo nel finale dove evidenzia carattere e originalità.  – 93

Amarone della Valpolicella Classico DOCG Moròpio 2012 ANTOLINI
Originale nei profumi di frutti neri accompagnati da un elegante côté floreale; in bocca è ricco ma non vistoso, misurato nei toni, saporito e contrastato, dotato di una freschezza sorprendente e inusuale per un Amarone. Eccellente.  – 92

Montepulciano d’Abruzzo DOC Tonì 2013 CATALDI MADONNA
Ricco e variegato sul piano aromatico con sentori ematici, di lamponi, spezie, anice, fiori secchi; in bocca è bilanciato, elegante nella trama, docile sul piano tannico.  –92

Cannonau di Sardegna Classico DOC Riserva Dule 2014 GABBAS
Speziato, floreale, agrumato, è fine, articolato, elegante nella trama, agile nell’espansione, di buona lunghezza finale.  – 91

Maremma Toscana Rosso DOC Grenache Oltreconfine 2015 BRUNI
Intenso e aperto nei profumi dal profilo fruttato e decisamente speziato; in bocca è avvolgente, continuo, lungo con un tannino presente nel finale.  –91

Toscana Rosso IGT Rabuschio 2015 PODERE BELLOSGUARDO
Ha un carattere quasi “nordico” (l’azienda si trova in Casentino) nei profumi con note di spezie, felci, erbe aromatiche e lamponi; in bocca è fresco, reattivo, dotato di una pregevole tensione gustativa e di un carattere territoriale legato con maggiore evidenza alla presenza di sangiovese. Uvaggio di sangiovese con una quota minore di cabernet sauvignon e un pizzico di pinot nero.  – 91

Miscellanea Vini Bianchi, prima parte – Marzo 2018

 

Ho raccolto le ultime note di fine stagione in un mix eterogeneo di vini bianchi dove si alternano vitigni aromatici e non, vini di mare e di montagna, rassicuranti conferme e piacevoli sorprese. In risalto una luminosa seconda edizione del Gamma di Federico Curtaz – destinato a salire ancora di quota nel giro di qualche mese -, un delizioso Verdicchio di Bucci – sorprendentemente in versione “annata” e non Riserva -, l’ottimo Pianacce di Giacomelli e la bella novità del Grillo Argalia del Baglio Aimone.

 

Colli di Luni Vermentino DOC Pianacce 2016 GIACOMELLI
Profumi di frutti tropicali e agrumi espressi con nitidezza; il sapore è equilibrato, denso, continuo, elegante nello sviluppo, lungo e fresco nel finale  – 90

Etna Bianco DOC Gamma 2016 Federico CURTAZ
Fiori bianchi, agrumi, cenere affiorano ritmicamente al naso; in bocca l’acidità è quasi sferzante ma non aggressiva, il tratto è poi leggero, apparentemente delicato ma in grado di rilanciare con forza in un finale lungo dal fondo freschissimo, minerale, complesso  – 93

Langhe Chardonnay DOC Negretti 2015 NEGRETTI
Corretto, fruttato nei profumi, è rotondo e ben disposto sul palato; di medio carattere.  – 84

Liguria di Levante IGT Paduletti 2016 GIACOMELLI
Fresco, fragrante, floreale al naso, è semplice e un po’ leggero nel finale ma anche piacevole e bilanciato.  – 84

Sicilia Grillo DOC Argalia 2014 BAGLIO AIMONE
Profumi articolati di agrumi e fiori mediterranei, è carico e maturo nel colore ma fresco e scattante nel sapore, lungo, espressivo, di bella sapidità.  – 90

Sicilia Grillo DOC Argalia 2015 BAGLIO AIMONE
Intenso, energico, più statico nei movimenti rispetto al 2014 e comunque piacevole, continuo e ben definito nel carattere.  – 88

Sicilia Zibibbo DOC Ferraù 2015 BAGLIO AIMONE
Caratteri aromatici di stampo chiaramente varietale, espressi con nitidezza; in bocca è sapido, arioso, un po’ semplice nel finale.  – 86

Val di Neto IGT Efeso 2015 LIBRANDI
Pulito, ben fatto, ampio, largo all’impatto, maturo ma tonico, gradevole e ben caratterizzato.  – 86

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore DOC Bucci 2016 BUCCI
Profumi di fiori di ginestra, camomilla, agrumi, che si alternano con i giusti ritmi al naso; in bocca è fresco, succoso, sapido, dotato di un equilibrio ammirevole e di una bevibilità straordinaria.  – 92

Dalle Marche alla Sicilia, bianchi in ordine sparso – Gennaio 2018

Una rassegna quanto mai variegata di vini bianchi del Centro-Sud, dal carattere multiforme e ben distinto che va a braccetto con la pulizia e la correttezza tecnica. E gli spunti di interesse non mancano davvero..

 

Etna Bianco Calderara 2015 COTTANERA
Complesso, maturo, molto ben equilibrato, è dinamico, lungo, ben caratterizzato in chiusura dalla tensione sapida-minerale  – 90

Etna Bianco Cottanera 2016 COTTANERA
Fresco, sapido, preciso, calibrato, semplice  – 85

Orvieto Classico Superiore DOCG Panata 2016 ARGILLAE
Preciso e nitido nei profumi, è integro, equilibrato, dinamico nella progressione, coerente nel finale  – 87

Sicilia Bianco DOC Donna Angelica 2015 ASSULI
Nitidi profumi di fiori di sambuco al naso e sapore rotondo, piacevole, di media complessità e convincente equilibrio  – 87

Sicilia Grillo DOC Astolfo 2015 ASSULI
Più floreale che fruttato al naso, è equilibrato, ben articolato, lungo e provvisto di doti di finezza non trascurabili – un esempio decisamente virtuoso di un vitigno che in passato ha sofferto di un ingiustificato anonimato  – 91

Terre Aquilane Pecorino IGT Giulia 2016 CATALDI MADONNA
Floreale e leggermente vegetale nei profumi, è fresco, tonico, scattante sul palato  – 87

Toscana Vermentino IGT Perlaia 2016 BRUNI
Ricavato da una vendemmia tardiva, presenta un attacco dai toni dolci sul palato; il grado alcolico è però contenuto, lo sviluppo grasso e succoso, il finale piacevolmente sapido  – 88

Umbria Grechetto IGT Argillae 2016 ARGILLAE
Pulito ma un po’ verde al naso con sentori di erbe aromatiche; in bocca è fresco e lineare, leggero nella struttura, con chiusura di media lunghezza  – 85

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Montecappone 2016 MONTECAPPONE
Sentori di mandorle e pesche gialle al naso, seguiti da un sapore docile, rotondo, quasi abboccato, di buona intensità e pulizia  – 86

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva San Sisto 2015 FAZI BATTAGLIA
Estremamente nitido nei profumi, è vino complesso, elegante, articolato, dinamico, molto lungo nel finale – in sintesi davvero eccellente  – 93

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva Utopia 2014 MONTECAPPONE
Profumi intensi di torba e agrumi su uno sfondo affumicato; in bocca è energico e risoluto, ampio e potente a dispetto delle precarietà dell’annata  – 89

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Massaccio 2015 FAZI BATTAGLIA
Floreale e fruttato al naso, è saporito, gustoso, continuo, reattivo, coerente nel finale  – 88