Febbraio 2017 – Anteprime toscane, Chianti Classico 4

CHIANTI CLASSICO RISERVA 2014

a cura di Claudio Corrieri

ANTINORI – Marchese Antinori
pochi profumi, molto tenui, appena accennato il tannino nel finale, dal tono lievemente amaricante, un po’ imbottito dai legni il centro bocca  83

BIBBIANO
buona complessità aromatica (mammola, giaggiolo, spezie dolci) – attacco semplice ma coerente, dinamico e coordinato, finale con piacevoli ritorni floreali e fruttati  89

CASA AL VENTO – Foho  (campione da botte)
naso molto aperto sul frutto, di stile moderno ben curato – l’attacco di bocca mostra disciplina e scioltezza, non è così verace e naturale nello sviluppo, l’acidità è netta e fin troppo evidente, con finale  che non si distende chiudendo rapidamente  85

CAPARSA – Caparsino
colore molto intenso, naso non precisissimo, cenni di  evoluzione con note di terra e tartufo oltre a ciliegia e ribes – in bocca è caratteristico, saporito e invitante alla beva, dotato di una rinfrescante acidità e di un finale di media espansione, con tannini soffici e fusi  86

CASTAGNOLI – Terrazze
approccio piuttosto incerto nei profumi che si aprono poi su toni più piacevoli di ribes e spezie – centro bocca energico con acidità scalpitante – finale saporito segnato da tannini non del tutto maturi  85

CASTELLARE DI CASTELLINA
rigido, austero, un po’ verde, con profumi bloccati – in bocca evidenzia una mineralità interessante e un’acidità ben avvertibile nel finale   84

MONTERINALDI
naso evoluto, con note di terra, sottobosco, foglie macerate – tannini rugosi e verdi, ma interessante carattere territoriale  84

VICCHIOMAGGIO – Agostino Petri
naso diviso tra la frutta matura e il rovere che marca gli aromi – dolci note speziate e una certa contrattura tannica chiudono il finale  83

CECCHI – Riserva di Famiglia
colore rubino, aromi floreali semplici ma ben definiti -pochi spigoli con l’alcol in rilievo  84

VILLA CERNA
colore rubino brillante, aromi fragranti – ingresso calibrato, centro bocca un po’ riempito  dal rovere, buona acidità e freschezza nel finale  86

SAN GIUSTO A RENTENNANO – Le Baroncole (campione da botte)
nitido nei profumi fruttati e floreali alternati a note ferrose e terrose – sapore gustoso, croccante, sapido, complesso e ben caratterizzato nel finale  92

LE MICCINE
profumi di ribes, spezie e agrumi – tatto delicato ed elegante, finale sciolto e reattivo  90

Claudio Corrieri

Commenta