Toscana Sangiovese IGT 2015 – Dicembre 2017

La rassegna dei vini IGT a base di sangiovese si conclude con alcuni 2015 degni di nota ma da non considerare del tutto rappresentativi di un’annata che vedrà uscire sul mercato le bottiglie più ambiziose, e costose, a partire dal prossimo anno.

 

Toscana Rosso IGT Due & Due 2015 ERTA DI RADDA  – DIEGO FINOCCHI
trasparente e leggero nel colore, delicato nei profumi floreali, è aperto, invitante, di buona polpa fruttata a centro bocca, con finale che tende a perdere ampiezza pur mantenendo un piacevole tono di spontaneità  – 88

Toscana Rosso IGT Maire 2015 TENUTA SAN BEDA
preciso, corretto, gradevole, di buon equilibrio e medio carattere  – 84

Toscana Rosso IGT Poggio al Mandorlo 2015 FATTORIA DI PETROIO
pulito e ordinato nei profumi, si beve in scioltezza, è semplice, ben fatto, piacevolmente fresco nel finale  – 85

Toscana Rosso IGT Rossardente 2015 METINELLA
scorrevole, continuo, agile, fresco e succoso, è vino poco complesso ma equilibrato e di facile beva  – 86

Toscana Sangiovese IGT Anfore 2015 CASTELLO DEL TREBBIO
concentrato, molto tannico, estrattivo, un po’ rigido nel finale ma anche sapido, energico, dotato di carattere – ancora giovane in fase di assestamento, da attendere  – 86

Toscana Sangiovese IGT Cerise 2015 FATTORIA IL PALAGIO
profumi dai risvolti boisé e palato sapido, contrastato, non complesso ma piacevole  – 84

Toscana Sangiovese IGT Massi di Macinatico 2015 MACINATICO
molto semplice ma anche pulito e fragrante, con note di fragole e lamponi e una beva agile  – 83

Toscana Sangiovese IGT San Ferdinando 2015 SAN FERDINANDO
nitido, di convincente purezza, è più sapido che tannico, di buona freschezza e continuità  – 87

Commenta