I BOLGHERI DI TENUTA ARGENTIERA

Come ho più volte sottolineato quest’anno, in molti casi la fresca e diretta bevibilità dei Bolgheri Rosso 2018 si è fatta preferire alle strutture massicce e statiche dei ben più ambiziosi Bolgheri Superiore 2017.
Non hanno fatto eccezione i vini della Tenuta Argentiera, il cui Bolgheri Superiore, pur comportandosi egregiamente nell’ambito della sua tipologia, ha dovuto lasciare lo spazio a una brillante versione del Villa Donoratico e ha pure rischiato l’onta del sorpasso da parte dell’ancora più semplice ma piacevolissimo Poggio ai Ginepri.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione.

Commenta