I VINI DI TENUTA DEGLI DEI

Sin dagli esordi i vini di Tenuta degli Dei, indipendentemente dalle tipologie di appartenenza – dal Chianti Classico al Cavalli Tenuta degli Dei (ricavato da uve internazionali), sono sembrati ispirati e legati fra loro da un modello stilistico di riservata eleganza. E anche quando sono in gioco annate con caratteristiche più ruvide e scorbutiche, come è capitato negli assaggi della scorsa estate, il filo conduttore resta il solito: ricerca di equilibrio, compostezza e distinzione. Un esercizio di coerenza e continuità che merita di essere sottolineato.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione.

Commenta