Il punto su San Gimignano

Rispetto alle impressioni lasciate dalla Vernaccia 2021 degustata durante il periodo delle anteprime debbo concludere, dopo aver completato il giro di assaggi, che l’evoluzione in bottiglia ha mediamente giovato all’espressività dei vini e al raggiungimento dei giusti equilibri. Certamente l’avvicendarsi sempre più frequente di annate calde e siccitose impone qualche riflessione sulla volontà di proporre come Vernaccia “annata” un vino “tutto in purezza”, ovvero senza il supporto degli altri vitigni consentiti dal disciplinare. La tendenza a mostrare lati ossidativi – anche se poi la resistenza all’ossidazione della Vernaccia si rivela con il tempo sorprendente – unita alla scarsa forza aromatica e ad acidità non particolarmente sostenute, consegna, o meglio consegnerebbe, al fruitore finale vini in debito della necessaria freschezza. L’aiuto, pur limitato in termini percentuali, di uve dotate di acidità naturali più elevate, per un prodotto destinato a un consumo rapido non sarebbe in realtà da disdegnare e renderebbe più facile la comprensione della Vernaccia per il consumatore medio. Per cui non mi sembra il caso, e il concetto vale anche per altre tipologie di vini, di portare avanti una battaglia per l’affermazione del monovitigno a tutti i costi.
Del tutto diverso credo invece debba essere l’atteggiamento nei confronti delle Selezioni e delle Riserve. In questi casi il carattere del vitigno/territorio non deve subire contaminazioni proprio perché indirizzato a un pubblico più maturo e avveduto che cerca vini dotati di una personalità definita.
La degustazione delle annate 2019 e 2020, nelle versioni più ambiziose sopra accennate, ha sostanzialmente evidenziato una crescita diffusa sul piano interpretativo, vale a dire ad esempio che il rovere come le macerazioni sulle bucce sono usate con una misura più accurata che in passato e ne derivano vini che rafforzano il senso di identità della tipologia.

Le recensioni dei vini selezionati in questa stagione sono presenti nella parte riservata agli abbonati (pagina RATINGS).

Commenta

© 2016 ErGentili - build proudly by Stuwebmakers and Wordpress
contact: info@ernestogentili.
Privacy Policy