Marzo 2017 – Bordeaux Primeurs 2004, Graves e Pessac-Léognan

DENOMINAZIONE NOME DEL VINO ANNATA AZIENDA GIUDIZIO VOTO
Graves Château de Chantegrive 2004 de CHANTEGRIVE fresco, equilibrato, ben fatto ma un po’ verde e corto nel finale 83
Graves Château Ferrande 2004 FERRANDE un po’ semplice ma piacevole, diretto sul frutto, fragole e cassis in evidenza – già ben bevibile 85
Graves Château Rahoul 2004 RAHOUL molto fruttato, diretto, gradevole ma semplice 83
Pessac-Léognan Château Bahans Haut-Brion 2004 BAHANS HAUT-BRION non nitidissimo al primo impatto, con qualche tratto animale-vegetale – il palato è però grintoso, l’acidità non manca e spinge – ancora indietro ma ha il suo carattere 85
Pessac-Léognan Château Bouscaut 2004 BOUSCAUT in riduzione iniziale, è di medio corpo ma apprezzabile freschezza – il finale trova slancio ma chiude sul vegetale 84
Pessac-Léognan Château Carbonnieux 2004 CARBONNIEUX ordinato, lineare, sa di ribes, more e rovere – il frutto è integro, la polpa non manca e il finale è di media lunghezza ma pulito 86
Pessac-Léognan Château de Fieuzal 2004 de FIEUZAL l’attacco sul palato è potente, quasi dolce, i tannini sono densi e bilanciati, il finale è pulito con eccesso di rovere – non brilla per stile e originalità ma è, convenzionalmente, ben fatto 87
Pessac-Léognan Château Haut-Bailly 2004 HAUT-BAILLY al primo impatto sembra sovraestratto ma si distende gradualmente, rivelando un’articolazione superiore, finezza tannica e carattere – farà parte, come sempre, dell’elite del millesimo 92
Pessac-Léognan Château Haut-Brion 2004 HAUT-BRION spezie orientali, note balsamiche e tabacco emergono nei profumi, ma è in bocca che mostra una classe superiore – i tannini sono estremamente freschi e fini, il finale, leggermente boisé, ampio e complesso 94
Pessac-Léognan Château La Louvière 2004 LA LOUVIERE piacevole, ha uno sviluppo continuo di discreta dolcezza, con finale abbastanza espressivo – buon equilibrio, media complessità 87
Pessac-Léognan Château La Mission Haut-Brion 2004 LA MISSION HAUT-BRION complesso, articolato, carnoso, massa e volume, stratificazione tannica, lunghezza, al momento solo potente, acquisterà eleganza con il tempo 91
Pessac-Léognan Château Larrivet-Haut-Brion 2004 LARRIVET-HAUT-BRION approccio pulito, qualche cenno di eovluzione – buona distenzione sul palato ma finale che non allunga adeguatamente – tannino saporito e fresco, chiusura sul rovere tostato 87
Pessac-Léognan Château La Tour Haut-Brion 2004 LA TOUR HAUT-BRION vino di buon volume dal carattere fruttato e speziato, ben sostenuto dal rovere – il finale è leggermente verde, di media lunghezza, con tannini saporiti 86
Pessac-Léognan Château Latour-Martillac 2004 LATOUR-MARTILLAC fresco, pulito, di buon peso con tannini non del tutto maturi 84
Pessac-Léognan Château Les Carmes Haut-Brion 2004 LES CARMES HAUT-BRION rigoroso, severo, quasi aggressivo al primo impatto ma dotato di un carattere rispettabile 87
Pessac-Léognan Château Olivier 2004 OLIVIER spezie e rovere tostato – largo all’ingresso, tannini ben presenti, finale abbastanza lungo – buono ma “imbottito” rispetto al suo profilo classico 86
Pessac-Léognan Château Pape Clément 2004 PAPE CLéMENT frutto maturo, molto rovere in supporto (in questa fase è ammissibile) – il finale è però equilibrato, con un frutto pulito 88
Pessac-Léognan Château Picque Caillou 2004 PICQUE CAILLOU fruttato dolce e rovere che si fa sentire – chiusura un po’ verde e ruvida 83
Pessac-Léognan Château Smith Haut Lafitte 2004 SMITH HAUT LAFITTE immediatamente note di torrefazione al naso – bella densità, tannini ben registrati, sviluppo continuo, finale che tiene bene sul frutto 89
Pessac-Léognan Domaine de Chevalier 2004 de CHEVALIER farraginoso al primo impatto, acquista scioltezza e distensione – il sapore è ben irrorato, ha dinamica e lunghezza – non è ancora sulla finezza ma è molto promettente 90
Pessac-Léognan La Chapelle de La Mission Haut-Brion 2004 LA CHAPELLE DE LA MISSION HAUT-BRION fruttato, intenso, pulito, calibrato nell’estrazione tannica – il finale è un po’ semplice ma piacevole 85

Commenta