SELEZIONE VINI 2021: PALAZZO VECCHIO

La degustazione di questa stagione dei vini di Palazzo Vecchio non presta il fianco a equivoci: l’azienda ha ormai intrapreso una strada dai contorni definiti e non è soltanto l’ottima riuscita delle selezioni di punta a dare sostanza al progetto ma il ruolo convincente del resto della gamma aziendale. Su queste basi si delinea con chiarezza un taglio stilistico che mette al centro il carattere e la riconoscibilità del sangiovese con una ricerca di slancio ed eleganza non così diffusa a Montepulciano e che personalmente non posso fare altro che condividere sperando che sia un tema presente con continuità negli anni a venire.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione.

Commenta