SELEZIONE VINI 2021: QUERCIABELLA

Non bisogna fidarsi troppo quando vini del calibro del Camartina di Querciabella al primo assaggio sembrano solo buoni e non eccellenti come sempre: è sufficiente una fase di chiusura nell’evoluzione unita al carattere scorbutico di un’annata come la 2017 per limitarne la piena espressività. In ogni caso, quale che sia il motivo, non mi fido di un solo assaggio e tra non molto – qualche mese in più di bottiglia potrebbe essere decisivo – lo riproverò e aggiornerò la recensione.
Nell’attesa di cogliere l’attimo giusto per il Camartina, mi sono però largamente consolato con il resto dei vini presentati e in particolare con una riuscitissima versione 2018 del Chianti Classico Riserva.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione.

Commenta