VINO DEL GIORNO: Casarsa di Villa Calcinaia

Colli della Toscana Centrale IGT Casarsa 2015 VILLA CALCINAIA

Dopo aver conosciuto, una ventina di anni fa, la sua massima popolarità e diffusione nei vigneti, il merlot ha iniziato una fase di progressivo declino causato in parte da una sopravalutazione delle sue qualità assolute e in parte da un ciclo climatico che ha generalmente penalizzato i vitigni precoci. Certamente non mancano gli esempi eccellenti che sembrano contraddire la mia affermazione e certamente continueranno ad essere prodotti grandi vini a base di merlot ma solo in presenza di alcuni fattori fondamentali: terreni/territori ad alta vocazione congiunti a  produttori che si dedicano alla sua coltivazione con la dedizione di un amanuense e con il supporto decisivo di andamenti stagionali favorevoli che concedano un pizzico di freschezza supplementare.

Il vino scelto oggi possiede proprio quel “pizzico” anche in un’annata caliente, come è ricavabile dalle note di assaggio estratte dal Report “Merlot in Toscana” e riportate qui di seguito:

nitido nei profumi dal carattere fruttato e speziato, è denso, ben equilibrato nelle varie componenti, con tannini dolci e maturi e una chiusura saporita di apprezzabile freschezza e slancio.

Commenta