Febbraio 2017 – Anteprime toscane, Vernaccia di San Gimignano 2

VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO DOCG

a cura di Claudio Corrieri

CASA LUCII – Vigna Cellori 2015
ordinato e ben fatto, semplice e lineare nello sviluppo – di medio carattere ma calibrato e piacevole  84-85

MASSIMO DALDIN – 2016
buona maturità di frutto, slanciato e reattivo – promettente – campione da vasca non ancora giudicabile in pieno

MASSIMO DALDIN – Vigna Fiore 2015
ricco, carnoso, flessuoso e ben modulato con ritorni agrumati nel finale  85-86

PALAGETTO – Vent’anni 2015
profumi floreali e fruttati, sapore gradevole, di media intensità con un ritorno leggermente dolce nel finale  83-84

PANIZZI – Vigna Santa Margherita 2015
buon rigore formale, senza sbavature negli aromi – sapore lineare ed equilibrato, con finale con connotati più dolci che sapidi  86-87

PODERE CANNETA – La Luna e le Torri 2015
note leggermente evolute di agrumi e fiori macerati al naso – palato di medio vigore e chiusura dall’impronta sapida  82-83

SIGNANO – Poggiarelli 2016
sentori di pere, grano saraceno, mele e agrumi – ancora in fase embrionale mostra interessanti accenti sapidi e acidità spiccata – più caratteriale che tecnico, promettente  85-86

GUICCIARDINI STROZZI – Cusona 1933 2015
agrumato e tipicamente affumicato al naso – palato ampio, lineare ma un po’ lento nell’incedere  84-85

Claudio Corrieri

Commenta