Rosso di Montepulciano, i Migliori 10

 

ROSSO DI MONTEPULCIANO

Il Rosso di Montepulciano è una cosiddetta DOC di “ricaduta” del ben più importante Vino Nobile, anche se per qualche azienda rappresenta più semplicemente il vino di base. È pertanto una denominazione che generalmente propone vini semplici e di pronta beva, alla quale non si chiedono concentrazioni, profondità o longevità superiori. Ed è questa la traccia stilistica perseguita dalla maggioranza dei produttori con una consapevolezza e una chiarezza di intenti che mi sembrano sempre più radicate anche rispetto al recente passato.

Gli assaggi effettuati recentissimamente hanno esaminato, in ordine di frequenza, i Rossi delle annate 2018, 2019 e 2017.
Ho raccolto, nel Report consultabile per gli abbonati, le recensioni dei migliori 10*, tutti meritevoli di attenzione anche per il favorevole rapporto qualità-prezzo. E anticipo la prima recensione, dedicata al riuscitissimo Prugnolo 2019 di casa Boscarelli:
floreale e fruttato, possiede una scioltezza di beva invidiabile, priva di scorie tanniche e impuntature acide, è succoso, freschissimo, scattante e…

*prodotti dalle seguenti aziende, in ordine alfabetico:
Avignonesi, Boscarelli, Cantina Chiacchiera, Casale-Daviddi, De’ Ricci, Fassati, Gracciano della Seta, Il Conventino, Lunadoro e Manvi.

Commenta