Miscellanea di Vini Bianchi – Giugno 2018

 

Le recensioni di oggi sono riservate ad alcuni vini bianchi diversificati per vitigno, origine e annata. Nonostante la scarsa omogeneità del contesto, è riuscito comunque a distinguersi brillantemente il Grillo Zahara dell’azienda siciliana Casa di Grazia.

 

84            Colli Toscana Centrale IGT Hic et Nunc 2017 FIETRI
Maturo, rotondo, lineare, floreale nei profumi, un po’ statico nello sviluppo.

83            Costa Toscana Bianco IGT Il Ghizzano 2017 TENUTA di GHIZZANO
Intenso ed evoluto nell’aspetto, non è particolarmente espressivo al naso ma mostra un apprezzabile carattere sul palato, dove spicca una decisa acidità.

84            Sant’Antimo Pinot Grigio DOC Col d’Orcia 2017 COL D’ORCIA
Ha un colore quasi da rosato, tipico della varietà, e profumi di melone e nespole; il sapore è equilibrato, fresco, di apprezzabile pulizia finale.

88            Sicilia Grillo DOP Zahara 2017 CASA DI GRAZIA
Ha un colore naturale dai riflessi verdognoli e profumi freschi e nitidi di agrumi e fiori di campo; in bocca è fresco, ottimamente bilanciato, ben ritmato e continuo.

85            Sicilia Moscato DOP Adoré 2017 CASA DI GRAZIA
Il carattere varietale degli aromi non è particolarmente accentuato ma il sapore è convincente per equilibrio e nitidezza; è molto secco con un fondo decisamente salino.

83            Toscana Bianco IGT Caduceo 2017 MONTEMERCURIO
Maturo nel colore e nell’assetto aromatico, è rotondo e piacevole all’ingresso sul palato ma in calo di intensità e tensione nel finale.

86            Toscana Bianco IGP Cinciano Bianco 2017 CINCIANO
I profumi sono intensamente fruttati con note agrumate e tropicali in evidenza; il sapore è fresco, reattivo, di buona tenuta nel finale. Lo stile non è originale ma la materia è buona e l’esecuzione precisa.

81            Toscana Bianco IGT Solarina 2015 PRIORINO
Giallo intenso nell’aspetto, scarsamente profumato anche se corretto, è distinto da una gradevole vena acida sul palato.

86            Toscana Bianco IGT Viognier de Le Palaie 2016 LE PALAIE
Il carattere fruttato dei profumi è espresso con pulizia e delicatezza; in bocca è semplice, fragrante, continuo, coerente nel finale.

87            Toscana Chardonnay IGT Capannelle 2015 CAPANNELLE
Brillante nell’aspetto e ben definito negli aromi di frutti gialli e fiori di ginestra; in bocca è disteso ed elegante nella trama anche se non molto reattivo nel finale.

84            Toscana Chardonnay IGT Farnito 2016 CARPINETO
Sentori di vaniglia e altri cenni boisé affiorano al naso; il sapore è robusto, consistente, leggermente tannico in chiusura.

82            Toscana Sauvignon Blanc IGT Serena 2017 BANFI
Corretto ma poco caratterizzato nei profumi, è equilibrato, gradevole, di medio spessore.

82            Toscana Vermentino IGT Col d’Orcia 2017 COL D’ORCIA
Preciso sul piano aromatico, con lievi sentori floreali in rilievo, è fragrante, gradevole, molto semplice sul palato.

82            Toscana Vermentino IGT Sator 2017 SATOR
I profumi hanno una connotazione esotica e il sapore è semplice, prevedibile, delicatamente sapido.

Bordeaux Primeurs 2017, piccola appendice di Bianchi e Sauternes – Maggio 2018

 

Controllando gli appunti bordolesi sono emersi alcuni assaggi che non avevo ancora pubblicato per un totale di cinque vini, tre bianchi e due liquorosi. Tre di essi (un Sauternes e due bianchi secchi) sono prodotti da Château Suduiraut che, come Petit Village e Pichon Baron, fa parte delle proprietà di Axa Millésimes, gli altri due (un bianco e un Sauternes) sono invece prodotti da Château Mouton Rothschild e da Château d’Yquem. Uno dei due (chissà quale) è un Sauternes che non era proprio il caso di dimenticare. Ma anche gli altri vini sono ben meritevoli di essere descritti. Mi spiace soltanto di non poter inserire nelle recensioni di quest’anno un altro Sauternes/Barsac al quale sono particolarmente affezionato, vale a dire Château Climens, a causa delle violente grandinate di fine stagione che non hanno permesso di ottenere una raccolta degna del prestigio della Maison diretta con straordinaria passione e competenza da Bérénice Lurton.

 

BLANC SEC de SUDUIRAUT– Bordeaux
Ricavato da un blend paritario di semillon e sauvignon, è affinato per un terzo in rovere di secondo passaggio e il resto in acciaio. Ne deriva un bianco semplice, fruttato, fresco, di piacevole bevibilità.  – 86

S de SUDUIRAUT Vieilles Vignes– Bordeaux
L’uvaggio è costituito da semillon (prevalente) e sauvignon, affinato interamente in rovere, dà origine a un vino di una certa complessità, sapido, elegante, dotato di pregevole tensione gustativa e freschezza finale.  – 90

AILE d’ARGENT du CHÂTEAU MOUTON ROTHSCHILD– Bordeaux
Basato sul consueto blend tra sauvignon blanc e semillon, è particolarmente ben riuscito in questa annata. Caratterizzato dal sauvignon nei profumi di frutto della passione e pesca gialla, è lungo, teso, espansivo nello sviluppo, con una chiusura dai piacevoli risvolti minerali.  – 92

CHÂTEAU SUDUIRAUT– Sauternes
Intensamente profumato, con sentori di arance candite, miele e zafferano, ha una dolcezza diffusa mitigata dalla freschezza del millesimo, per un insieme perfettamente bilanciato e godibile. Eccellente.  – 94

CHÂTEAU D’YQUEM– Sauternes
Non ho memoria di uno Château d’Yquem così pronto e bevibile sei mesi dopo la vendemmia; il 2017 rischia di apparire quasi semplice per quanto è fresco, invitante, di una dolcezza intensa ma mai stucchevole, con una percezione rôtì tanto sfumata quanto incisiva. Finissimo e fragrante, non ha forse l’opulenza dei millesimi più ricchi ma di classe ne ha da vendere.  – 96

Miscellanea Vini Bianchi, seconda parte – Marzo 2018

 

La seconda parte della “miscellanea” è costituita da una serie di vini bianchi toscani dagli uvaggi insoliti che partono dalla Lunigiana con i singolari e interessanti prodotti dalle Cantine Belmesseri di Pontremoli, per chiudere, passando dal sempre gradevole chiantigiano Corzanello, in piena Maremma con una sfilza di vini originali, e non di meno sorprendenti, proposti da Le Spighe di Albinia.

 

Maremma Toscana Bianco DOC Eraora 2016 LE SPIGHE
Nitidamente espresso al naso da sentori floreali e fruttati; il sapore è fragrante, dritto, invitante e continuo, lungo e sapido nel finale. Da uve vermentino e ansonica.  – 89

Maremma Toscana Bianco DOC Ullallà 2016 LE SPIGHE
Sentori netti di albicocche mature accompagnati da una struttura grassa ma non statica, dotata del giusto slancio nel finale. Da uve vermentino, fiano e viognier.  – 87

Toscana Bianco IGT Caras Delicias 2016 CANTINE BELMESSERI
Vivo nel colore, ha profumi che segnalano la presenza del sauvignon e un ingresso sul palato, morbido, tenero, piacevole, sapido, di medio carattere e precisa esecuzione. Da uve vermentino e sauvignon blanc.  – 85

Toscana Bianco IGT Giragira 2016 LE SPIGHE
Poco concessivo ma pulito al naso, è deciso, grintoso, molto sapido sul palato dove esprime un carattere non banale. Ansonica in purezza.  – 84

Toscana Bianco IGT Il Corzanello 2016 CORZANO E PATERNO
Floreale e leggermente fruttato al naso, è espansivo, continuo, dal fondo semplice ma piacevolmente rinfrescato da una sottile e viva acidità. Uvaggio di chardonnay, petit manseng, semillon, sauvignon blanc e trebbiano.  – 87

Toscana Bianco IGT Lagrà 2016 CANTINE BELMESSERI
Il colore dorato spinto evidenzia una vinificazione di stampo ossidativo con una controllata macerazione sulle bucce che ha donato profumi di stampo cerealicolo ma anche piacevolmente speziato; in bocca è sapido, gustoso, di carattere, decisamente più tonico del previsto, pulito e per niente tannico nel finale. Un blend di uve durella, albarola, verdarella e vermentino.  – 88

Toscana Bianco IGT Toccatté 2016 LE SPIGHE
Profumi di fiori e cenere, è intenso, ben modulato nello sviluppo, articolato nella tessitura, lungo e minerale nel finale. Un Fiano in purezza dal carattere prorompente che ha trovato in Maremma un ambiente congeniale.  – 91