I VINI DI ARGIANO

Dopo un periodo di incertezze e prestazioni altalenanti, i Brunello di Argiano sembrano avere trovato nuova linfa e vitalità. Anche le ultime uscite, coincidenti con l’ottima annata 2015, hanno confermato questa direzione esprimendo generalmente maggiore nitidezza, un uso dei legni più calibrato e un evidente ricerca di equilibrio e finezza.

E se dal cru Vigna del Suolo era da attendersi una prova autorevole ma non così strepitosa, ancora più sorprendente e rappresentativa delle ambizioni della proprietà, in considerazione della consistente quantità prodotta, si è rivelata l’ottima riuscita del Brunello di Montalcino “Argiano”.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione

Commenta