I CHIANTI CLASSICO DI POGGERINO

I caratteri estremi dell’annata 2017 hanno costituito una prova ardua da superare anche per il poderoso Chianti Classico Riserva Bugialla di Poggerino. La conduzione particolarmente rigorosa del vigneto, che ha permesso di fronteggiare con sorprendente successo una vendemmia (per molti) tragicamente verde e magra come la 2014 o di ricevere risposte straordinarie per equilibrio e profondità dal millesimo 2016, ha avuto un conflitto più cruento con gli eccessi di calore e aridità del 2017.
Alla resa dei conti, però, la qualità della struttura del Bugialla ha preso il sopravvento e ha consegnato ai suoi, non pochi, estimatori un vino sicuramente non di facile approccio ma dotato di complessità e di un potenziale evolutivo promettente e tutto da scoprire negli anni a venire.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione.

Commenta