I VINI della TENUTA DI ARCENO

 

La stagione di assaggi dei vini della Tenuta di Arceno non ha offerto gli stessi acuti della precedente, dove si era distinto un eccellente Arcanum 2015, anche se va rilevata la sorprendente prova offerta dall’etichetta teoricamente più semplice, ovvero il Chianti Classico 2018. Nel complesso, nel rileggere gli appunti, emerge comunque un’ammirevole compattezza qualitativa e stilistica in tutti e sei i vini presentati. Certamente lo stile può apparire più internazionale che classico ma già possederne uno, possibilmente distinto e riconoscibile anche se non universalmente condivisibile, è la base fondamentale di ogni azienda rispettabile.

Segue per gli abbonati

Commenta