ASSAGGI (MOLTO) SPARSI N. 8

Come enunciato nel titolo, il gruppo di vini recensiti in questa occasione è davvero molto sparso perché raccoglie 6 rossi di denominazioni, o meglio, tipologie diverse e produttori diversi, vale a dire che ho selezionato solo un vino per azienda. In comune hanno il fatto di essere tutti decisamente interessanti e meritevoli di essere segnalati anche se, riuniti insieme, non sono evidentemente confrontabili tra loro.

Due i Chianti Classico – Borgo Scopeto Gran Selezione 2016 e Buondonno, Casavecchia alla Piazza 2018 – ben distinti da annata e tipologia; dalla Romagna proviene il Massicone 2013, uvaggio di cabernet sauvignon e sangiovese, dell’azienda Castelluccio; da Carmignano il sorprendente Barco Reale 2019 del Podere Il Sassolo; da Le Palaie – colline pisane – arriva invece l’uvaggio bordolese Bulizio 2015, per chiudere infine con il Liborio, un Merlot bolgherese prodotto dall’azienda Pietranova.

Seguono, per gli abbonati, le note di degustazione.

Commenta